Chiesa a Trabia – Chiesa Madre S. Petronilla

Una bellissima Chiesa in Sicilia è la Chiesa Madre di Trabia, dedicata a Santa Petronilla, fu voluta da Giuseppe Lanza. I lavori cominciarono nel 1790 e terminarono nel 1802. La Chiesa venne edificata inizialmente ad una sola navata, la centrale. Risalgono, invece al 1870 le due navate laterali costruite in seguito all’abbattimento delle mura. L’Arciprete trabiese Monsignor Antonino Di Matteo fece costruire nel 1885 l’altare maggiore in pregiato marmo bianco, nel 1887 le cinque cappelle laterali ed il pavimento di marmo di tutte le tre navate e, infine, nel 1892 la facciata.

All’interno della Chiesa Madre viene custodita la Croce in bronzo rinvenuta nel 1830 da un giovane di nome Carlo Bondì durante la raccolta di ciottoli di mare destinati all’ornamento della Cappella del Calvario ancora in costruzione. Al suo ritrovamento si crede sia dovuto il definitivo debellamento della peste che in quel periodo attanagliava i territori locali. Gli abitanti, non a caso condussero con una solenne processione la Croce all’interno della Chiesa all’interno della quale si trova tutt’oggi. Gli estremi della croce latina si allargano in piccoli capi croce trilobati che racchiudono delle immagini sacre: sulla faccia principale sta Gesù Crocifisso circondato dai quattro evangelisti mentre sulla faccia secondaria si trova la Madonna col Bambino. Il Professor Ettore Gabrici, all’epoca del ritrovamento Direttore del Museo di Palermo, descrisse la croce come “un pregevole prodotto dell’industria siciliana con caratteri spiccati di arte quattrocentesca”.

All’interno della Chiesa viene custodito un quadro che rappresenta Santa Petronilla alla quale è intitolata la Chiesa; inoltre un quadro di certo valore ritraente la Vergine del Rosario….

All’interno della Chiesa vengono custodite a partire dall’anno 1973, le spoglie del Servo di Dio Fra’ Andrea Tonda.

visitato 3791 volte, 1 visite oggi

Aggiungi un Commento

Inserisci una valutazione cliccando sulle stelle in basso:

Articoli correlati