Area archeologica a Calatafimi – L’antica Segesta

L’antica città si Segesta è una bellissima area archeologica a Calatafimi costruita dagli Elimi in cima al Monte Barbaro.
La sua fondazione non è conosciuta ma alcuni documenti dello storico greco Tucidide descrivono una bellissima civiltà che abitava questa splendida città intorno al IV secolo a.C.

Gli Elimi sono un gruppo di troiani che scapparono in Sicilia, i quali presero il presidio di quella che oggi è la provincia di Trapani, lo notorietà di questa bellissima città è dovuta ai numeri scontri dei cittadini Elimi contro la cittadina greca di Selinunte a causa della delimitazione dei confini.

Oggi di questa bellissima area archeologica rimangono l’agorà e la “casa del navarca” un magnifico edificio abitativo che presenta molte decorazioni a prova di nave, scolpite sui fianchi dell’elegante peristilio. Inoltre è possibile ammirare le mura con la Porta di Valle, alcuni quartieri residenziali e monumenti della Segesta medievale.

Molto importante è Il ‘Templio Grande’ costruito nell’ultimo trentennio del V secolo a.C., che insieme al teatro scavato nella roccia, si attribuisce agli Elimi. Questo tempio viene chiamato periptero perchè presenta una facciata a sei colonne e 14 sui lati più lunghi. Oggi è visibile tutto il colonnato della peristàsi (il porticato), ma si pensa che non sia mai stato completato a causa degli scontri bellici.

Infine negli anni Ottanta sono state rinvenute tracce della cella in cui veniva posto il simulacro della divinità nei templi greci e romani, insieme a tracce di costruzioni precedenti, che farebbero pensare che il tempio venne fatto erigere su un luogo ancor più antico.

visitato 2867 volte, 1 visite oggi

1 Commento

  1. Segesta Welcome
    Segesta Welcome

    Ottima recensione, vi aspettiamo su http://www.segestawelcome.com per avere ulteriori informazioni sulla città e sul parco archeologico.

    18 giugno 2017 at 20:24 rispondi

Aggiungi un Commento

Inserisci una valutazione cliccando sulle stelle in basso:

Articoli correlati