Borgo a Sutera – Borgo Rabato

Un bellissimo e grazioso borgo a Sutera è il  Borgo Rabato, popolato da 1500 abitanti, si estende su una superficie di 600 metri. Recentemente è entrato a far parte dei “borghi più belli d’Italia” con l’assegnazione della bandiera arancione. Il quartiere ha origini arabe e si è formato verso l’860 d.C.; il nome proviene dal termine arabo Rabad che significa “sobborgo” indicando una serie di mura di gesso attaccate tra loro, stretti vicoli, ripide scalinate, bagli e terrazzi.
Ad oggi, tale tessuto arabo può essere ritrovato nell’impianto urbanistico della zona: strette stradine intersecate tra loro e tetti di coppi siciliani. In questo periodo è nata la tipica casa contadina dell’isola che si disponeva su di un solo piano, chiamato dammuso, dove al suo interno vi era una singola stanza soppalcata e realizzata in gesso.
Punto di ritrovo di questo quartiere era la Moschea costruita nell’875 dopo Cristo; essa, però, nel 1370 venne distrutta per volontà di Giovanni Chiaramonte, barone di Sutera, che desiderava eliminare qualunque luogo pagano. Oggi nel luogo in cui era sita la Moschea, troviamo la Chiesa di Santa Maria Assunta.
Il borgo tra tradizioni e colori, piaceri e sapori, si presenta con un aspetto meraviglioso tale da accogliere i visitatori tra le sue bellezze tipiche in perfetta armonia con l’assetto urbanistico.
Inoltre, in questo borgo a Sutera ogni anno viene organizzato un presepe vivente che non ha eguali caratterizzato dall’intreccio di misticismo, cultura e storia.

visitato 3815 volte, 2 visite oggi

Aggiungi un Commento

Inserisci una valutazione cliccando sulle stelle in basso:

Articoli correlati