Chiesa a Calascibetta – Chiesa dei Cappuccini

Il convento dei Cappuccini è una bellissima chiesa a Calascibetta, un tempo era chiamato “Judea o Colle dei greci” perché, nel XIV secolo vi abitavano 25 famiglie Ebree. Come si evince da un’iscrizione posta sui gradini, il Convento venne fondato nel 1589 dai Padri Cappuccini i cui nomi sono ignoti.
Annessa al convento è la Chiesa di S.Francesco, nel 1885 il Municipio si riservò il patronato della Chiesa, cedendo l’uso ai frati, con l’obbligo di mantenere il culto.
Tutt’ora nella chiesa a Calascibetta vi sono pochi frati che si occupano della gestione del Convento e del culto della Chiesa.
Dal 1923 al 1927 vi furono alcuni restauri all’interno, altri vennero eseguiti nel 1977.
La chiesa a Calascibetta presenta una sola navata con delle cappelle laterali in una delle quali si innalza il Crocifisso con l’addolorata, con sotto una reliquia di Padre Simone Napoli, in un’altra risiede la statua di S.Francesco d’Assisi, nell’altra la statua di San Pio da Pietralcina, in un’altra ancora l’Immacolata Concezione e infine la statua di S.Antonio di Padova.
Nella sacrestia si trova un tabernacolo in legno del 1600, scolpito a mano, in ottime condizioni. Il convento custodisce inoltre una biblioteca di un valore inestimabile divisa in due settori: il primo contiene volumi antichi, mentre il secondo contiene libri successivi al 1927.
Sono presenti circa 7000 opere letterarie risalenti al 1500 circa. Alcune trattano argomenti religiosi, altre riguardano argomenti di medicina.
Opera di rilievo è la preziosissima tela del 1600 di Filippo Paladini posta sopra l’altare, che raffigura i tre Re Magi nel momento in cui offrono i doni al Bambino Gesù, in grembo alla Vergine.

visitato 2421 volte, 1 visite oggi

Aggiungi un Commento

Inserisci una valutazione cliccando sulle stelle in basso:

Articoli correlati