Chiesa a Calascibetta – Chiesa Sant’Antonio Abate

La chiesa a Calascibetta dedicata a Sant’Antonio fu costruita come luogo di culto nel 1409, l’estrema semplicità di questa chiesa ne fa un monumento unico per importanza storico-artistica nel contesto di tutto il paese.
La facciata della chiesa a Calascibetta ha subìto un notevole rifacimento, è divisa da una vistosa architrave e termina con una loggia centrale che funge da campanile e da un orologio che occupa uno dei due rosoni laterali. La costruzione viene chiusa da un’abside poligonale.
L’interno, costituito di una sola navata di pianta rettangolare con altari laterali, conserva un fastoso apparato di stucchi di gusto popolare, esempio di barocco siciliano. Un fulmine, nel 1925, annerì l’originaria decorazione in oro zecchino.
L’abside poligonale della chiesa a Calascibetta è ricoperta da alcuni affreschi che risalgono al tardo ‘700, attribuiti molto probabilmente al pittore locale Gianforte La Manna; che richiamano scene note come la gloria di San Michele, il sacrificio di Abramo con Isacco, Adamo ed Eva e l’albero del peccato (nella parete di destra la SS. Trinità).
Nella parte centrale della conca si trova il sontuoso quadro su tela di S.Antonio in cattedra e la sua vita illustrata in 16 riquadri, dipinto datato 1608 e restaurato nel 1988. Accanto due nicchie con statue lignee seicentesche di autori ignoti, che rappresentano S. Giovanni Battista e S.Paolo Eremita.
Si costudiscono inoltre 12 statue degli apostoli, riconducibili al periodo fra 1600-1700 ed attribuite a Giovanni Battista Sberna di Tusa che nel 1697 proseguì i lavori avviati dai fratelli Serpotta di Palermo.

visitato 2464 volte, 2 visite oggi

Aggiungi un Commento

Inserisci una valutazione cliccando sulle stelle in basso:

Articoli correlati