Comune di Chiaramonte

Cenni storici


Chiaramonte Gulfi è un Comune della Sicilia che conta 8.218 abitanti ed è situato nella parte sud orientale dell’isola, ben prediletta per le vacanze in Sicilia. Le origini della comunità vanno individuate in epoca arcaica. In epoca greca, invece, si ha la prima attestazione del toponimo ACRILLE, col quale viene indicata anche la città di epoca ellenistica e romana, collocata nella vallata sottostante l’attuale abitato. Del successivo nome “Gulfi” si ha notizia storica dal periodo arabo e fino alla sua distruzione violenta avvenuta nel1299, in una fase successiva alla Guerra del Vespro. La ricostruzione della città più elevata e fortificata si deve al conte normanno Manfredi Chiaramonte, infeudato alla fine del XIII secolo della Contea di Modica. Nel 1881, per evitare omonimie, si aggiunse l’antica denominazione Gulfi. La vita della rinata città e comunità fu inizialmente triste e difficile il quale era appunto chiusa in una muraria attorno alla torre presidiata da una guarnigione del conte e con risorse dallo sfruttamento della pastorizia e di una agricoltura primitiva. Nel XVI secolo la città uscì dalle mura medievali, si abbellì dei primi edifici signorili, di conventi, monasteri e di eleganti chiese. Distrutta dal terribile terremoto del 1693, risorge nello stesso posto con una caratteristica architettonica ed urbanistica tardobarocca.

Attrattiva principale


Sicuramente l’attrattiva principale della città, che richiama parecchi turisti e curiosi, è il Carnevale, a Chiaramonte Gulfi il Carnevale è la festa più divertente dell’anno in cui il folklore carnacialesco domina l’intera provincia di Ragusa. Si articola in 3 /4 giorni in cui i vicoli del centro storico si animano con tantissima gente, musica, scherzi, balli, buon cibo e sfilate di maschere  antiche e popolari, entrando in questo modo quasi in un atmosfera medievale. In questa manifestazione si impegnano oltre mille persone, tra cui coloro che realizzano i costumi e tantissimi giovani che si occupano dei carri. Tra gli appuntamenti da non perdere ci sono il Gran Ballo in piazza Duomo, la sfilata dei carri allegorici, i Dj set che fanno ballare e divertire la città fino a tarda notte tutte le sere ed infine la tradizionale ed attesissima sagra della salsiccia, prodotto tipico locale che viene accompagnato da un bicchiere di buon vino. Per l’ultima serata del Carnevale, a conclusione dei festeggiamenti, si tiene la premiazione dei carri.

Da visitare 


Chiesa Madre: intitolata a S. Maria La Nova, con quadro rinascimentale nel primo ordine e settecentesco negli altri due. All’interno di essa vi sono dipinti di G. Mercurio di Simone Ventura e Gaetano Distefano.

Giovanni Battista: edificata a partire dal XV secolo ma ristrutturata nella forma attuale nel secolo XVIII e XIX. Di interesse è la statua lignea del titolare e la dorata arca, a forma di tempietto rinascimentale, la quale è opera di Rosario e Mariano Distefano.

Santa Maria di Gesù: essa trae nome da un simulacro marmoreo di tarda bottega gaginiana, e custodisce alcune interessanti opere: un crocifisso legnoso opera di fra Umile da Petralia, una Pietà di scuola del Preti, il dipinto S. Francesco d’Assisi, resti degli eleganti stucchi attribuiti ai Gianforma.

Villa Comunale: realizzata sul finire dell’ottocento riutilizzando parte del convento comunicante.

Tipicità


Chiaramonte Gulfi è divenuta da alcuni anni famosa in tutto il mondo per la qualità dell’olio che vi si produce. L’olio extravergine di oliva DOP “Monti Iblei”, e in particolare quella sotto-zona “Gulfi” che è proprio del territorio di Chiaramonte, ha ricevuto negli ultimi anni i riconoscimenti nazionali ed internazionali più prestigiosi. Le caratteristiche pedoclimatiche del territorio caratterizzano le varietà coltivate che il tempo e la capacità dell’uomo hanno reso cosi eccezionali. Esso è appunto rappresentato come l’olio più saporito, polposo, di colore giallo dorato e quasi privo di acidità. Chiaramonte Gulfi può vantare anche di un’antica tradizione nel campo gastronomico, infatti esso è il paese in cui “si magnifica il porco” riferendo evidentemente alla competenza nell’arte culinaria di preparazione del maiale come: salsiccia, costate ripiene, salami, e quant’altro.

Appuntamenti


GIUGNO

S. Giovanni Battista

Il 24 Giugno si festeggia San Giovanni Battista con processione sul far della sera e, per concludere il tradizionale spettacolo pirotecnico.

LUGLIO – AGOSTO

Estate Chiaramontana

Da fine luglio a tutto agosto si svolgono varie manifestazioni, appuntamenti culturali e sportivi, sagra e feste. Un ricco programma che da oltre 40 anni attrae turisti ed abitanti delle zone. In questi giorni è possibile anche visitare i Musei cittadini.

Sagra della focaccia

Il 13 Agosto si svolge la sagra della focaccia dove vengono allestite feste campestri con balli, giochi e gustose focacce, come da tradizione, innaffiati dal buon vino rosso della zona. La sagra è a cura dell’Associazione Culturale Piano dell’Acqua.

Sagra del gallo

Il 17 Agosto si assaporano i buoni sapori di un tempo, tra giochi, musica, esposizioni e vendita di prodotti tipici. A cura dell’Associazioni Muti.

SETTEMBRE

Settembre Giovani

La prima settimana di settembre presso i giardini comunali e le strade del paese si svolgono manifestazioni di arte, musica, cinema e teatro rivolta ai giovani.

NOVEMBRE

Sagra dell’olio

Tra fine novembre e inizio dicembre in piazza Duomo si svolge la sagra dell’olio con varie manifestazioni fra cui: convegni, incontri e visita ai frantoi per la degustazione del prodotto.

Vedi le Pro Loco di Ragusa

visitato 849 volte, 1 visite oggi

Aggiungi un Commento

Inserisci una valutazione cliccando sulle stelle in basso:

Articoli correlati